Sonia Goldstein Bolocan

Nata a Milano, figlia d’arte, si è da sempre espressa nella pittura e nella musica con talento, sensibilità e una grande passione per la ricerca e la sperimentazione.
Oltre che svolgere da sempre l’attività di musicista concertista, da anni dipinge ed ha fatto conoscere ed apprezzare le proprie opere, entrate a far parte di importanti collezioni in Italia e all’estero.
A Milano da dicembre 2018 a marzo 2019 ha esposto una selezione di opere in una mostra personale presso Golab.
Diplomatasi a pieni voti in violino presso il Conservatorio di Milano, ha vissuto poi diversi anni in Israele dove si è perfezionata e, con borse di studio per meriti, ha conseguito il secondo grado universitario ed il Performing Master in violino Magna Cum Laude presso la Samuel Rubin Israel Academy of Music della Tel Aviv University.
Come solista ed in varie formazioni cameristiche e orchestrali, spaziando all’interno di un ampio repertorio che va dal barocco al contemporaneo, ha svolto un’intensa attività musicale in Italia, Europa, Stati Uniti, Canada, Israele, India.
La sua pittura, in cui è sempre sottesa la componente musicale, è intesa non come linguaggio formale, ma come idea sorgente e generante del lavoro, come strumento di ricerca e di espressione dell’interiorità.
Attraverso un concetto autentico di ricerca, libertà e sperimentazione, l’artista
indaga le potenzialità dei materiali (prodotti cementizi, terre, pigmenti, metalli e le loro polveri…) con gesti pittorici liberi che esprimono intensità e rottura, emancipazione da qualunque schema.
“…Il pennello sta alle mie dita come l’archetto al violino, e assolutamente per mio piacere.”
[Vincent van Gogh]